Risultati ricerca
Frase completa
Cerca nella pagina
Chiudi
Indice

IBAN DELLO STUDIO

Per poter inserire l’IBAN dello studio nelle parcelle che si andranno ad emettere, occorre inserirlo nel programma dalla funzione “Contabilità - Banche”.

Accedendo alla funzione compare l’elenco delle banche già inserite dalle altre aziende dell’installazione; ogni banca è identificata dal proprio ABI e CAB.

NB: Ogni istituto deve comparire in tabella solo una volta.

Se l’istituto è già presente in tabella premere il pulsante Nuovo c/c[F5] e completare la videata, inserendo sia le Coordinate Bancarie Italiane che quelle Internazionali.

Se invece l’istituto non compare in elenco, premere il pulsante Nuova banca[F4] e nella finestra che si apre, indicare l’ABI e il CAB. Premendo invio, il programma riconosce l’istituto bancario e la filiale. Completare la videata, inserendo sia le Coordinate Bancarie Italiane che quelle Internazionali:

All’interno del campo “Conto” è necessario specificare il conto contabile al quale associare i dati della banca:

  • se nel piano dei conti è già presente il conto sul quale si registrano i movimenti di questa banca, richiamare sul campo tale codice conto.
  • se l’azienda è in semplificata e non si registrano i movimenti bancari, si può usare sempre il conto generico 102.00001 (202.00001 se l’azienda è di tipo impresa).
  • si può creare un nuovo conto contabile inserendo la dicitura 102.auto (202.AUTO se l’azienda è di tipo impresa). In questo caso, alla conferma si aprirà una finestra nella quale definire la descrizione del nuovo conto contabile.

Se lo studio ha più di un conto corrente, è possibile definire un c/c abituale per il pagamento dei bonifici selezionando la banca scelta e premendo il pulsante c/c abituale bonifici[F7]. Il c/c selezionato sarà riportato automaticamente in fattura, ma al bisogno si potrà modificare.

Compila il form
Chiama il numero
verde 800414243