Risultati ricerca
Frase completa
Cerca nella pagina
Chiudi
Indice

ANAGRAFICA CLIENTE

Dal menù “Contabilità - Rubrica Clienti/fornitori” entrare nell’anagrafica del cliente e a pagina 2 flaggare il parametro “Soggetto a ritenuta d’acconto” se al cliente devono essere emesse fatture con ritenuta. Inoltre per poter emettere il documento in formato elettronico, sempre a pagina 2, si deve impostare il campo “Tipo fattura elettronica”:

  • “Fattura PA” per gli enti pubblici;
  • “Fattura B2B” per tutti gli altri (compresi i privati)

Se il cliente è un Ente Pubblico, occorre inserire codice univoco ufficio fornito dall’ente.

Se invece è un cliente non pubblico, occorre indicare il dato fornito dal cliente stesso, che può essere:

  • l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (va indicato sul relativo campo a pagina 1)
  • il codice destinatario, che va indicato a pagina 2 nel campo “Codice destinatario SDI”

Se il cliente non ha comunicato nulla i campi possono essere lasciati vuoti ed il programma in automatico metterà in fattura il codice amministrazione 000000. Per i clienti privati si lasciano sempre vuoti.

Infine, se il cliente è un ente pubblico e occorre riportare in fattura il CIG e/o CUP, occorre abilitare il relativo campo all’interno delle Condizioni di pagamento (pulsante Condizioni e Automatismi[F6]):

NOTA BENE: la voce “condizioni di pagamento” è presente solo se in azienda è attivo lo scadenzario. Per attivarlo, accedere alla funzione “Servizi – Variazioni – Parametri aziendali” e flaggare i campi “Estensione contabile” e “Gest.estratto conto/scad/effetti”.

Compila il form
Chiama il numero
verde 800414243